bando

PDF > Scarica il testo integrale del bando

1 Premessa

Il Consiglio Nazionale Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori identifica nelle politiche di rigenerazione urbana sostenibile un’irripetibile e non rimandabile occasione per stimolare concretamente la riqualificazione, architettonica, ambientale, energetica e sociale delle città italiane.
La consapevolezza che il territorio non costituisca una risorsa infinita e che le città debbano essere capaci di ricostruirsi al proprio interno, anche al fine di garantire un habitat che assicuri la massima qualità di vita ai propri cittadini, ha fatto sì che CNAPPC, ANCE e LEGAMBIENTE promuovessero, coinvolgendo i principali attori della filiera edilizia ed ambientale, il programma RI.U.SO.
La sensibilizzazione degli amministratori e delle istituzioni verso la necessità di avviare processi condivisi e coordinati di rinnovamento e di messa in sicurezza dei manufatti urbani, e quindi di procedere verso la definizione di un vero e proprio Piano Nazionale per la Rigenerazione Urbana Sostenibile, si sostanzia dunque attraverso una serie di iniziative politiche e disciplinari che coinvolgono il sistema ordinistico nazionale, la comunità degli architetti e, più in generale, il sistema culturale e professionale del settore.
In tale ottica il CNAPPC promuove, congiuntamente a FESTARCH, festival Internazionale di Architettura organizzato da Abitare e diretto da Stefano Boeri ed in collaborazione con Europaconcorsi, una selezione dei migliori progetti e delle realizzazioni più innovative nel campo della Rigenerazione Urbana Sostenibile
Oggetto del confronto possono essere progetti o opere realizzate nell’ambito della riqualificazione architettonica e funzionale degli spazi urbani, del recupero di brownfield e aree industriali dismesse, del riciclo di materiali all’interno dei processi edilizi, della valorizzazione di tecnologie per la sostenibilità, dell’efficientamento del patrimonio edilizio esistente, della densificazione della città e dello spazio urbano a ridotto consumo di suolo.

 

La selezione delle opere è aperta a:

  • Architetti
  • Pubbliche Amministrazioni, Enti Pubblici, Fondazioni
  • Tesi di laurea in Architettura
  • Esiti di corsi e laboratori universitari, workshop tematici e master
2 Date di svolgimento della Selezione

26 aprile 2012: apertura del sito per l’invio dei progetti;
26 maggio 2012, ore 12:00: chiusura del sito per invio progetti;
28-31 maggio 2012: lavori della Commissione di Selezione;
7-10 giugno 2012: presentazione dei progetti selezionati a Festarch

3 Modalità di partecipazione , elaborati richiesti e loro trasmissione

La partecipazione è aperta ad architetti, pianificatori, paesaggisti, conservatori iscritti all’albo professionale. Si può partecipare sia con un’opera realizzata che con un progetto. La presentazione e la candidatura delle opere può essere avanzata dai progettisti, dalla committenza, dagli esecutori, da enti pubblici o di diritto pubblico, fondazioni ed enti culturali anche con riferimento agli esiti di selezioni, premi o concorsi di architettura. Per qualsiasi opera realizzata o progetto, anche se promosso e presentato da terzi, deve essere individuato un progettista capogruppo.
E’ prevista una specifica selezione, riservata alle tesi di laurea, che non necessita di iscrizione ad un ordine professionale; in caso di tesi collettiva non è richiesta la designazione di un capogruppo.
Nel caso di Corsi Universitari il capogruppo è rappresentato dal Docente responsabile del corso o del laboratorio. L’iscrizione dovrà avvenire contestualmente alla trasmissione dell’elaborato mediante la compilazione dell’apposito modulo elettronico presente all’indirizzo internet:
http://www.awn.it/AWN/Engine/RAServePG.php/P/198851AWN0307.
Il sistema telematico, a conferma del corretto completamento della procedura, renderà disponibile una nota di avvenuta ricezione dei dati e dell’elaborato trasmessi, che varrà da riscontro dell’avvenuta iscrizione.

I partecipanti dovranno trasmettere, con mezzi propri, per via telematica, seguendo la procedura stabilita, una cartella in formato ZIP della dimensione massima di 5 mb, contenente i seguenti elaborati:

  • n°3 immagini, con estensione jpg, elaborate utilizzando la maschera pre-compilata scaricabile dal sito, rispettandone l’impaginazione, ed inserendo i testi ove indicato; le immagini possono contenere fotografie o disegni a scelta del concorrente.
  • 3.500 battute, spazi inclusi, che illustri i criteri e le scelte di progetto (Font: Arial - Carattere: corpo 11 - Colore: nero) in formato Adobe pdf; in calce alla relazione dovranno essere indicati: progettista/gruppo/capogruppo, titolo progetto, luogo ed eventuale data di realizzazione, committente, tipologia di incarico (ad es: concorso, affidamento diretto ecc.). Le tecniche di rappresentazione grafica e il numero delle immagini da presentare sono lasciate alla libera scelta dei partecipanti. Ogni partecipante capogruppo può inviare fino a tre progetti mediante tre invii telematici separati.
4 Composizione e lavori della Commissione di Selezione

Al fine di individuare e selezionare i progetti che saranno invitati a partecipare a Festarch, nel quale potranno illustrare il loro lavoro all’interno di una specifica sezione connessa al tema della Rigenerazione Urbana Sostenibile, sarà istituita un’apposita Commissione composta da cinque membri:

  • Joseph Acebillo, A&S-Architectural System Officea (presidente della giuria)
  • Giovanna Borasi, Vicedirettore Abitare
  • Giuseppe Cappochin, Fondazione Cappochin
  • Margherita Guccione, Direttrice MAXXI Architettura
  • Alessandro Marata, Dipartimento Ambiente e Sostenibilità CNAPPC

La Commissione di Selezione individuerà sino a trenta progetti e, tra questi, ne verranno segnalati dodici e, a proprio insindacabile giudizio, potrà segnalare e selezionare un numero minore o maggiore di progetti.

5 Esito della Selezione ed esposizione della Rassegna

Gli autori segnalati saranno invitati a partecipare a Festarch per illustrare il loro progetto; a tale proposito verrà loro richiesto, da parte dell’organizzazione del festival, di realizzare un elaborato specifico per la manifestazione. Tutti i progetti verranno pubblicati sul sito di RI.U.SO. 01, in tre differenti sezioni: ammessi, selezionati, segnalati.

6 Segreteria tecnica ed organizzativa

Le funzioni di segreteria tecnica ed organizzativa saranno svolte da una commissione di lavoro istituita presso il Consiglio Nazionale Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori; per eventuali quesiti è possibile inviare una mail all’indirizzo comunicazione.cnappc@awn.it.

7 Tutela della privacy

Ai sensi del Testo Unico sulla Privacy D.lgs. n. 196/2003, in ordine al procedimento instaurato da questo avviso si informa che il Consiglio Nazionale Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori è soggetto attivo nella raccolta dei dati. I dati richiesti sono raccolti per le finalità della selezione. Le modalità del trattamento sono relative alle attestazioni indicate e ai requisiti stabiliti dalla legge necessari per la partecipazione alla selezione da parte dei soggetti aventi titolo.

8 Autorizzazione alla pubblicazione dei progetti

Con l’iscrizione alla Rassegna i concorrenti danno esplicito consenso al CNAPPC alla divulgazione dei progetti, nell’ambito di Festarch e del progetto RI.U.SO. tramite eventuali altri mezzi di comunicazione adesso riferiti.

9 Diritti d’autore e proprietà dei progetti

La presente Rassegna non prevede né premi né il conferimento di incarichi professionali. Nessuna richiesta potrà quindi essere avanzata dagli Autori in merito a presunti diritti, mentre resta loro garantita la proprietà intellettuale.

iniziativa promossa da: